Perinde ac cadaver. L’aborto Europa che pratica assassini

di Alberto Giovanni Biuso
(29.3.2020)

La madre di una mia amica ha chiamato la guardia medica ma è arrivata l’ambulanza che l’ha portata in ospedale. Nessun tampone (quei pochi che ci sono stanno finendo), è rimasta a contatto con malati conclamati, è tornata a casa e spera. Come si narra nei Promessi Sposi, non arriva il medico ma i monatti. Gli ospedali, infatti, sono luoghi di infezione, ogni giorno di più. E sono allo stremo.

A questo ci ha ridotto l’Unione Europea, con la complicità di Forza Italia, del Partito Democratico, degli ‘europeisti’, di Monti, di Cottarelli, “commissario straordinario per la revisione della spesa pubblica” (governo Letta) e “direttore esecutivo nel Board del Fondo Monetario Internazionale” (governo Renzi) , i quali si vantavano di essere bravi a tagliare i fondi per la sanità. E infatti costoro e i loro complici hanno distrutto il Servizio Sanitario Nazionale. Consiglio chi vuole odiare qualcuno di non insultare chi cammina per le strade ma di andare sotto le case di gente come Monti e Cottarelli.

La Germania di Angela Dorothea Merkel stampa 550 miliardi di € per le esigenze sanitarie ed economiche. Gli altri non possono o non vogliono stampare nulla. Ursula Gertrud von der Leyen ribadisce la rigidità del MES, perinde ac cadaver. Amo la Germania e la sua cultura ma è la terza volta in cento anni che la loro miopia diventa un rischio per l’Europa. È che banchieri e burocrati dell’UE sono dei cyborg. Nei loro corpi non c’è carne ma titoli, banconote, azioni, derivati.

Forse ora è più chiara una delle ragioni per le quali odio l’UE. Sono degli assassini, alla lettera. Quanto sta accadendo in questi giorni dimostra che la cosiddetta ‘Unione’ è morta, perché non è mai nata. Un aborto. Prima finirà questa illusione e meno danni ci saranno.